Questo post parla di donne, legami, fotografia e bellezza.
L’occasione e l’argomento, ancora una volta, derivano da un recente servizio nel mio studio a Roma, una mini-sessione fotografica.
Procediamo con ordine: tutto inizia con una telefonata in un tiepido pomeriggio autunnale, mentre sorseggio un caffè e sfoglio lentamente una pila di riviste patinate, seduta su una comodissima poltrona…ok, chi mi conosce sa che è uno scenario improbabile! Volevo calarmi almeno una volta nella versione “dream” di una mamma-fotografa.

Sessione fotografica bambino, Roma. Foto bambino che ride. Roberta Garofalo, Fotografo professionista di Maternità, Neonati, Bambini e Famiglie, Roma

Tasto “Rewind” e ricominciamo.
Tutto inizia con una serie di e-mails autunnali con richieste di informazioni varie e a seguire le mie risposte da scolaretta.
Dopo tante e-mails, finalmente una telefonata, proprio mentre sto ultimando un lavoro per una speciale consegna natalizia. C’è tempo, ma il periodo è concitato e le spedizioni si fanno più lente in questo momento dell’anno.
La voce all’altro capo del telefono appartiene ad una giovane donna, anzi una giovanissima neo-zia che ha pensato ad un regalo natalizio fuori dall’ordinario per il suo piccolo nipotino e per sua sorella.
La sua idea è di organizzare nel mio studio una mini-sessione fotografica  ma le ronzano per la testa mille dubbi: un po’ perché si avvicina per la prima volta al mondo della fotografia professionale ed un po’ perché lei e la sorella abitano a circa cento chilometri da Roma e ha paura che l’altra sia seccata dall’idea più che contenta.

Sessione fotografica bambino, Roma. Foto bambino imbronciato. Roberta Garofalo, Fotografo professionista di Maternità, Neonati, Bambini e Famiglie, Roma

Le spiego come funziona solitamente una sessione fotografica in regalo e le dico che può pensarci ancora un pochino e richiamarmi se ha ancora delle cose che vuole chiarire.
Non passa molto da quella prima chiacchierata che ci risentiamo. Stavolta è molto più risoluta e decisa a donare un momento “fuori dal mondo” alla sorella, che vede un po’ stanca e tanto assorbita dalla routine quotidiana della maternità. Una sorella neo-mamma che si sente tanto distrutta mentre “l’altra” la vede più bella che mai!
La faccio sorridere parlando di come ormai io corra di continuo da una parte all’altra della città, cercando di gestire famiglia e lavoro, tanto da chiedermi tutti i sacrosanti giorni “ma dove ho parcheggiato la macchina”? Perché il passaggio mentale parcheggio-commissione è talmente rapido che non ti fa memorizzare DOVE hai mollato la macchina per portare a termine la commissione.
L’appuntamento viene fissato e io sono curiosissima perché sento di aver già instaurato un feeling particolare con lei, tanto che le chiedo di essere presente durante gli scatti.

Sessione fotografica bambino, Roma. Fotografia bambino e mamma in bianco e nero. Roberta Garofalo, Fotografo professionista di Maternità, Neonati, Bambini e Famiglie, Roma

Stavolta non si tratta della sessione fotografica dedicata a un nucleo familiare, dovrò trasmettere attraverso gli scatti tutto l’amore di una sorella per l’altra e non solo: tutto l’amore che accende gli occhi di una sorella, che ha condiviso con te corse, vacanze e mille altri ricordi, quando vede una piccola creatura che le tende le braccia chiamandola “zia”. E’ un’emozione che difficilmente riuscirei a trasmettere, se non mostrandovi le foto. E’ ciò che chiamo “l’intensità del tranfert emotivo” di cui tante volte vi ho parlato, ad esempio nel mio post sul ritratto di una famiglia moderna.

Sessione fotografica bambino, Roma. Fotografia bambino con pantaloni a righe. Roberta Garofalo, Fotografo professionista di Maternità, Neonati, Bambini e Famiglie, Roma

Ed infatti, negli sguardi e nelle battute tra le due sorelle trovo un’intimità delicata e naturale che mi dà la carica giusta per portare a termine il mio compito. Per di più avevano portato anche la nonna del bambino (e dunque la loro mamma). Quando ho la fortuna di vedere e sentire dentro di me, scenari familiari così sani e spontanei, mi si scalda il cuore, per tanti motivi.
Le due sorelle sono molto unite e il bimbo dà l’idea di essere fatto di pasta di zucchero. Mi fanno sentire a mio agio e  sono pronta psicologicamente a fotografarli.
Per tutto il tempo chiacchieriamo e scherziamo. Si è creato un ambiente rilassato che durerà per l’intera sessione fotografica che, inaspettatamente, ci terrà impegnate per due ore piene!

Sessione fotografica bambino, Roma. Fotografia bambino imbronciato. Roberta Garofalo, Fotografo professionista di Maternità, Neonati, Bambini e Famiglie, Roma

Le mini sessioni fotografiche regalo solitamente sono pensate per la durata di un’ora, ma quando la situazione è così naturale e i soggetti tanto ben disposti, come faccio a riporre la macchina fotografica? Non sapete quante volte mi ha riportato alla realtà la “pausa pipì” richiesta a gran voce dai bambini!

Il set era semplicissimo: tanta luce, bianco e abiti comodi. La nota di particolarità l’avevano portata le mie due splendide sorelle: la mamma si era spulciata tutto il sito ed il blog per conoscere i miei gusti per il set ed aveva portato con sé un’incantevole copertina del piccolo: un gufo colorato, che ci ha consentito di movimentare e rendere il servizio più fresco e familiare.

Sapete una cosa? Alla fine della sessione ho capito che l’avvicinarsi del Natale c’entrava poco con il regalo che una sorella aveva fatto all’altra. Era piuttosto il richiamo ai giochi d’infanzia, ai vezzi che arrivano con l’adolescenza, alla bellezza che si scopre diventando donne e poi madri. Sono stata letteralmente rapita dall’intensità del rapporto tra queste due sorelle e successivamente quello tra loro due e la loro mamma e, dopo un pò, ho fotografato anche zia e nonna con il nipotino, che non la smetteva di ridere e giocare ed è stato il vero ed unico re, protagonista indiscusso di tutta la mattinata.
Ho sentito profondamente di dover donare alcune stampe alla zia: lei che aveva regalato tutto alla sorella, si meritava qualcosa da me, solo per essere stata così pienamente autentica nel suo amorevole ruolo.

La felicità è davvero una cosa semplice ed è un peccato che alcune persone facciano fatica a trovarla ed a goderne.

Lascia un commento se ti va, lo leggerò con piacere!