Non sono molto preparata su ricorrenze, festività o santità varie ma qualcuno mi ha detto che oggi, proprio oggi 2 ottobre, si celebra la Festa dei Nonni. Dunque è un giorno speciale!
Come
speciale è stato per me quel pomeriggio di luglio a base di foto nonni e nipoti. Incontrai sotto l’ombrellone una bellissima signora, dai capelli dorati. Era una nonna ma ancora non lo sapevo.
“Mi scusi signora, so che lei è una fotografa di bambini, so che è in vacanza, ma solo per questa settimana avrei tutti e 4 i miei nipoti nella mia casa e  mi piacerebbe  tanto  un servizio fotografico  insieme a loro,  perché  vivono in città diverse ed averli tutti insieme contemporaneamente capita di rado. Potrebbe fotografarci“?
Non avevo mai visto questa nonna prima di quel pomeriggio, ma lei aveva già vinto: chi mi conosce sa che sono molto sensibile alla parola “nonna”  e che soffro tantissimo quando le mie amiche si lamentano delle loro mamme troppo impegnate o moderne per fare le nonne  delle nostre favole.  Ma questa nonna, con una richiesta tanto semplice quanto autentica,  l’avrei fotografata ovunque con i suoi 4 nipoti. Questione di feeling, cantava qualcuno tanto tempo fa. E le ho detto subito di si, senza pensare a niente, solo ascoltando il suo cuore ed il mio. Abbiamo pianificato il giorno dello shooting  circa  3 ore dopo, ma molto  prima  mi era partito per sbaglio un guizzo di creatività nella testa ed avevo già partorito un  probabile set. Un gioco. Una battaglia di bolle di sapone a 5. Solo per loro. Nel loro giardino.

Nonna contemporanea con bambini

Il pomeriggio è corso via veloce,  i  4  bellissimi nipoti all’inizio avranno pensato  (come al solito) che gli era capitata una fotografa completamente pazza,  che era arrivata con 5 confezioni di bolle di sapone per farci giocare la nonna, ma poi hanno partecipato volentieri aiutandomi a turno con l’assistenza. Ognuno aveva un compito e lo ha rispettato egregiamente: esposimetro, color checker, pannello riflettente, cambio obiettivi!
I bambini sono eccezionali sempre…..siamo noi che a volte non sappiamo  come prenderli.
Ma basta davvero poco per restare sintonizzati con loro. Lo dico anche e soprattutto a me stessa: spesso è più facile sintonizzarmi con bambini che non conosco anzichè trovare l’accordo giusto con mio figlio, quando siamo entrambi un po’ nervosi.

Fotografia di nonna con bambini all'aperto

Ci siamo divertiti molto,  io forse di più,  ma  questo è  un fatto noto e ormai non è  più una novità per nessuno. Mio figlio al ritorno mi ha fatto “il pezzo” perché non gli avevo riportato le bolle di sapone “avanzate”…..ma anche questo è  un fatto noto e la  sua gelosia  affiora sempre quando  sa che vado a fotografare altri bambini.
Ovviamente il giorno dopo gli ho comprato  5 tubi tutti per se ma li ha volutamente lasciati  sulla sabbia con grande gioia dei suoi amichetti di ombrellone.  Ed anche questo è un fatto noto.

Nonna in giardino

Il post di oggi, in questa giornata così speciale, è dedicato  a questa adorabile  nonna,  che ha riempito una casa intera con le foto scattate quel pomeriggio: per me che faccio questo lavoro con tanta passione, è il segnale che più mi scalda il cuore.
Ma i miei sinceri auguri vanno anche a tutti gli altri nonni: a quelli che ci sono sempre-sempre, a quelli che hanno tanto da fare ma ci sono comunque, a quelli che vivono lontani per davvero e se ne struggono, a quelli vicini-vicini ma così inspiegabilmente lontani ed infine, ma non alla fine per me,  a quelli che troppo presto sono diventati stelline…….ma brillano  davvero, davvero vicine.

Lascia un commento a questo post se ti va, lo leggerò con piacere!