Nella vita di un fotografo di bambini esiste un periodo magico e divertente, ma molto concitato: Natale.

È un periodo intenso di contraddizioni:

  • è programmabile, eppure arriva sempre troppo in anticipo;
  • ti investe con un carico di creatività immensa … e poi ti svuota di idee ed energie fino a primavera;
  • prometti a te stessa che questa volta lavorerai di meno … ed ogni anno la mole di lavoro è il doppio del Natale precedente.

Ma la cosa più ironica è illudersi di programmarne ogni anno la sua durata con un giuramento solenne che faccio a me stessa, inutilmente:
“quest’anno il set di Natale lo smonterò improrogabilmente il 18 Dicembre”

Me lo ripeto ogni anno, per poter proseguire con le sessioni normali ed invece, il 10 Gennaio è ancora montato in studio per i genitori ritardatari che, pur avendo scelto altre sessioni, desiderano comunque la foto di Natale per chiudere l’anno in bellezza.

Ogni Natale è una gioia, per me. Nonostante la mole di lavoro e l’ansia di non riuscire a rispettare le consegne per portare i miei prodotti fotografici sotto l’albero di tutti i miei clienti. E’ una gioia per la festa che inizia quando i bambini entrano sul set, lo sbirciano, lo annusano, lo mangiucchiano e lo scartano come una caramella, andandosene tutti felici con il loro regalino.

Come nasce un set fotografico di Natale?

servizio-fotografico-natale-bambini-famiglia-roma_roberta-garofalo

Nel mio studio nasce in questo modo: a metà Ottobre inizia la mia ricerca su internet: le tendenze stilistiche dell’anno, colori e mood di tendenza. Poi si passa a Pinterest: tutte le idee e gli oggetti di scena per quel determinato mood o quella tendenza cromatica.
Inizio una board con tutto quello che ho trovato, scartando il superfluo o l’irrealizzabile.
Alla fine, quel che resta sarà l’ispirazione base del mio set.

Con le idee più chiare inizio a cercare gli oggetti che comporranno il set. Riutilizzo sempre qualcosa di vecchio e compro ogni anno qualcosa di nuovo. Regola fondamentale di questo momento che precede la creazione del set di Natale è staccarsi completamente da tutti i social per non lasciarsi influenzare e suggestionare dalle idee dei colleghi. Altrimenti il rischio “plagio di set” è altissimo: per un vero professionista non è piacevole né scopiazzare set altrui, né essere copiato.

servizio-fotografico-natale-bambini-famiglia-roma_roberta-garofalo

Partito il progetto nella testa, vado da Rosaria Garzone Cakes, le mostro la mia inspiring board e lei disegna i dolci che arricchiranno il set e faranno la gioia di tutti i miei bambini. Vederli girare durante lo shooting, per mangiucchiare con gusto tutto quello che trovano, è un momento di grande felicità per una super golosa come me. Ahhh come li capisco!

A sessione finita, mi divoro gli avanzi o tutti i biscotti smangiucchiati e lasciati li. Il giorno dopo, con la scusa di rinfrescare il set, passo da Rosaria a fare la seconda scorta, e poi la terza e la quarta e la quinta … perché voi neanche potete immaginare la bontà dei biscotti di pasta frolla o di pan di zenzero, rivestiti in sugar paste, che escono dalle mani di Rosaria Garzone Cakes. Sono una meraviglia per gli occhi, il palato ed il cuore, ed è per quello che ve li porto sul set!

servizio-fotografico-natale-bambini-famiglia-roma_roberta-garofalo

Una volta curati i dettagli dei dolci, si pensa agli abiti.

Le mamme che hanno prenotato ricevono la mood board, con indicazioni precise di come dovranno vestire i bambini ed in questo preciso momento inizia un altro momento esilarante: su WhatsApp arrivano le foto degli abiti direttamente dai negozi o centri commerciali. Li fotografano e mi chiedono l’ok all’acquisto. È un momento davvero folle ma bellissimo, che dura almeno 3 giorni, in cui devo stare attentissima alle notifiche, perché le mie mamme entrano nei centri commerciali in orari imprevedibili…. e non posso lasciarle pending troppo tempo, altrimenti escono e saltano l’acquisto. Quindi ci diamo 3 giorni indicativi in cui prometto di seguirle a distanza restando sempre collegata con loro. In questo arco di tempo devono trovare i vestiti adatti al set e si fa tutto in diretta! E li trovano sempre, eh? E dopo averli acquistati, tempo 10 minuti e mi arriva tutte le volte il loro fintissimo ripensamento con il solito sms:

“anche quest’anno sei riuscita a farmi spendere tantissimo”

Ma io sorrido perchè lo so che sono felici e non vedono l’ora che arrivi il giorno della loro sessione. Perchè i loro bambini saranno bellissimi e con le mie fotografie faranno regali fotografici ai familiari e agli amici più cari.

Novità sessione fotografica Natale 2019

servizio-fotografico-natale-bambini-famiglia-roma_roberta-garofalo

Fino allo scorso anno è andata proprio così. Ma quest’anno c’è una bellissima novità: è con grande piacere che vi comunico di aver iniziato una nuova partnership: ho una deliziosa fanciulla (ma deliziosa-deliziosa, eh? Con una meravigliosa cascata di capelli rossi e tante lentiggini da rubare) che realizza, con un gusto infinito, scenografie bellissime per i party dei bambini e per tutti gli eventi in cui si festeggiano momenti importanti: questa fanciulla dai capelli rossi si chiama Viviana Verticchio e collaborerà con me per le sessioni speciali e per gli Smash Cake.
Viviana è una bravissima event planner, con una fantasia e creatività mai viste prima ed una cura straordinaria nei dettagli. I suoi allestimenti mi hanno colpito moltissimo. Dopo Rosaria Garzone, è lei il mio secondo angelo custode. Si, perchè io ormai lavoro con ben 5 angeli, non lo sapevate?

Sapete come le è arrivato il mio incarico per il set di Natale 2019? Con un PDF via mail, di ben 4 pagine in cui spiegavo per filo e per segno cosa desideravo, con foto prese da Pinterest e appunti miei.
E se lo è letto tutto, eh? E dopo una settimana mi ha portato in studio tutti gli oggetti di scena, già belli pronti e realizzati con le sue mani. Esili mani ma con super poteri, perché ve l’ho detto che è proprio deliziosa!

E quanto ci siamo divertite a montarlo insieme, potete immaginarlo? Vederlo prendere forma piano piano sotto i nostri occhi? Creando un set pieno ma con tanti angoli da svuotare e riadattare per le varie angolature di ripresa. Ricordo che quando ci squillavano i cellulari, quel giovedi 7 novembre, rispondevamo entrambe un pò seccate e rapide: ci stavano disturbando, stavano interrompendo un flusso creativo di benessere!

Questo set di Natale 2019 è dunque un lavoro a 6 mani: Viviana Verticchio, Rosaria Garzone ed io. E questo team lo trovo bellissimo!
E spero piacerà anche a voi il nostro lavoro, da queste piccole anticipazioni che vi mostro. Mentre vi scrivo, è iniziata l’ultima settimana di sessioni natalizie. Per i ritardatari. Ecco l’ho detto, giuro che dal 15 dicembre lo smonto!

Ah, dimenticavo … dopo il set e i dolci e le immagini selezionate, subito dopo inizia una quarta fase con altri 3 angeli custodi, due a Roma (Tommaso e Luca Mariani) e l’altro oltre il mare … Angelo Manai, beh si un angelo vero che si chiama proprio Angelo, sarà un caso?
A lui stravolgo completamente il catalogo dei prodotti fotografici che aveva pensato per il Natale. Arrivo tardissimo, più tardi di tutti gli altri miei colleghi fotografi che si affidano a lui per realizzare prodotti fotografici meravigliosi: album, fotolibri, scatole portfolio in lino, calendari…

Invece da Luca e Tommaso, che stampano tutto l’anno tutte le mie fotografie con le loro meravigliose stampe fine art, arrivo in tutti i minuti del giorno e della notte. Lo faccio tutto l’anno ma con Luca è ormai un must l’ultimo ritiro del 24 dicembre mattina! Anche se il laboratorio per tutti gli altri fotografi è chiuso! Ormai il ritiro last minute, da tradizione, lo festeggiamo con pandoro e spumante, e gli auguri ce li facciamo così.

Poi corro ad impacchettare le ultime consegne. E nel primo pomeriggio del 24 dicembre, finalmente, inizia anche il mio Natale. Pensate che io mi riposi? Oh no, corro a comprare i regali perchè dopo una no-stop di sessioni/editing e postproduzione di circa 21 giorni consecutivi, i regali per i miei cari arrivano sempre per ultimi!

Ora che conoscete cosa si nasconde dietro il mio set, torno al lavoro.
E sono pronta a trascorrere anche questo Natale con tutti voi!