Uno dei momenti più intensi e soddisfacenti del mio lavoro: le sessioni fotografiche in gravidanza, con le mamme in attesa. Ecco come accade la magia.

Ricevo molte mail e telefonate di mamme in attesa, incuriosite dal desiderio di lasciarsi fotografare in un momento così particolare della loro vita, ma combattute al pensiero di non essere fotogeniche.

Molte future mamme a causa del pancione si sentono appesantite e non si vedono ‘abbastanza’ attraenti e gradevoli. Cosa che poi, onestamente, non è mai vera.

Ogni volta mi chiedono se le mamme del mio portfolio sono tutte modelle e io serenamente rispondo loro che lavoro sempre con clienti vere, non con modelle.
Ciò che vedono nel mio portfolio sono proprio ritratti di mamme “normali” che inizialmente non si sentivano “abbastanza”, ma dopo un utilizzo studiato di luci, pannelli riflettenti e abiti di scena, si accorgono di come la loro innata bellezza venga fuori!

fotografia-in-gravidanza-mamme-bellissima-roma_roberta-garofalo

Personalmente, per la mia professione, non realizzerei mai un portfolio solo con modelle professioniste in gravidanza, perché falserei le mie capacità professionali, illuderei la mia cliente e promuoverei un’offerta commerciale ingannevole.
Il mio compito è fare la magia: cogliere la bellezza autentica delle “mie” mamme e mostrarla anche a loro, perché la bellezza c’è ed è alla loro portata!

Il senso profondo del mio lavoro non risiede nel risultato finale – che certo renderò al meglio della mia professionalità – ma nel messaggio che queste fotografie di gravidanza lasceranno al bambino, nel tempo.

Perché mettere al mondo un bambino ed iniziarlo alla vita non è solo un evento straordinario che merita di essere celebrato artisticamente per se stesse, ma è l’inizio di una storia a due che dovrà essere raccontata ed ampliata di capitolo in capitolo, per tutta la vita, proprio a quel bambino.

E da questa storia a due, che dovrà essere sempre traboccante d’amore, dipenderanno la felicità e la serenità di un figlio.

Per questo motivo invito sempre le mie mamme a distogliere l’attenzione da se stesse e a trasferirla sul futuro psichico del bambino.
Come ricompensa di questo transfer, realizzerò per loro immagini esteticamente gradevoli, esalterò la loro femminilità e sensualità, mostrerò la vera bellezza: quella che ogni donna sentirà dentro di sé e che il bambino vedrà ogni volta che toccherà la sua mamma o ammirerà le mie fotografie.

Di fronte a queste fotografie, ogni figlio potrà capire di essere stato amato e desiderato ancora prima di nascere. E questo senso di accoglienza lo renderà molto forte e fiducioso.

Ogni volta, davanti all’amore che emerge da queste foto, potrà dire a se stesso: questa era la mia mamma quando mi aspettava, questi erano i suoi occhi pieni d’amore, queste erano le sue mani pronte a proteggermi. Io sono suo figlio, lei mi ama da quel giorno e mi amerà per sempre.

E questo pensiero scalderà il cuore di un figlio a tutte le età perchè – come è scritto su un cuscino di lino profumato alla lavanda che è sopra il letto del mio bambino da quando è nato – “l’amore della mamma non finisce mai”.

Consigli pratici per il miglior servizio fotografico in gravidanza

Per esaltare al meglio il pancione e la vostra bellezza, vi lascio anche qualche consiglio pratico, che vi permetterà di programmare il servizio fotografico nei tempi e nei modi migliori.

Il periodo migliore per un servizio fotografico in gravidanza è tra la 31esima e la 36esima settimana di gestazione, perché il pancione solitamente è bello in vista, ha una forma armoniosa ma non appesantita, le gambe sono snelle e ancora leggere.

Per prepararvi al meglio, idratate il corpo con una crema nutriente, ma non untuosa o brillante di pagliuzze riflettenti, come molte case cosmetiche oggi producono.

Tutti gli appuntamenti in un centro estetico o dal parrucchiere vanno presi almeno 5 giorni prima della sessione, in modo che eventuali rossori possano svanire in tempo. La manicure deve essere perfetta e recente, preferibilmente scegliendo colori neutri.

Cosa indossare?

Potete scegliere una lingerie morbida che non lasci segni sulla pelle.
Togliete bracciali, collanine e gioielli: cercheremo insieme, come se fosse una vera missione per questa sessione di ritratto, di rappresentare l’essenza potente di una futura madre, senza artifici o inutili orpelli.

L’abbigliamento che sceglieremo insieme detterà il set della sessione e lo schema di luci che utilizzerò. Per questo motivo amo integrare un abito personale legato ad un ricordo particolare, oppure giocare con i miei abiti di scena, preposti per questa sessione e per gli effetti che ne ricaverò. Potete scegliere tra tanti colori e modelli, quello che più vi farà sentire a vostro agio.

Una volta entrate in studio, troverete il conforto e il supporto della mia make up artist, per rilassarvi e godere di un vero trucco professionale equilibrato, con la scelta dei colori più appropriati ed accostamento perfetto di ombretti, fard e punti luce, adatti anche alla vostra carnagione. La prima vera magia la fa proprio la mia insostituibile Manuela. Sapete che dopo la sessione diventa la truccatrice personale di tutte le mie mamme quando hanno eventi speciali? Una volta dovetti spostare uno shooting perchè lei era a casa di una mia mamma, testimone di nozze per un matrimonio!

Quando arriviamo all’acconciatura il più è fatto: a questo punto le mamme davanti a me sono quasi pronte, bellissime nella loro essenza, pronte a trasmettere questa bellezza autentica al proprio bambino.
Che spesso è talmente felice sul set che scalcia tantissimo, e questo ogni volta mi emoziona, lo sapete?

Nei primi minuti di scatti è naturale sentirsi un po’ rigide nelle posizioni e nelle pose, ma vi svelo qualche trucchetto perché tutto risulti più fluido:

  • provare a sorridere per trovare il modo più naturale per farlo;
  • scoprire insieme quale lato del proprio viso piace di più: lato destro e sinistro non sono mai uguali;
  • posizionare il proprio corpo non frontalmente, ma in angolazione con me;
  • spostare il mento leggermente in avanti, per allungare il collo in modo naturale e dare slancio al décolleté, distendere le spalle ed esaltare gli zigomi;
  • la luce giusta e ben dosata aiuterà a sentirvi ben illuminate e quindi ben predisposte verso la fotocamera.

Qualche minuto di ginnastica insieme, renderà facilissime tutte queste operazioni, e vi sentirete in pieno relax! Nessuno vi giudicherà, anzi: vi sentirete accolte, comprese e protette.

Inoltre, vi mostrerò sempre il risultato nel display, di tanto in tanto, perché questo vi rassicurerà moltissimo e vi darà modo di lasciarvi andare e piacervi, di set in set.

L’ultimo ingrediente delle mie sessioni sapete qual è? Il divertimento.
Vedere le mie mamme muoversi nei vari abbinamenti di luci e colori che creo per loro, con leggerezza ed allegria, è il premio più grande per me ed il ricordo più prezioso per loro.

Da tanti anni, porto dentro di me ogni mamma ed ogni sessione di gravidanza che ho svolto. E so che anche loro mi hanno nel cuore.

Perché se si vuole rappresentare la vita vera… occorre lasciar parlare i sentimenti più autentici.

Per saperne di più: Informazioni servizio fotografico maternità.