Il lookbook di moda per bambini che ho realizzato per HANAPIMA, nuovo brand per la moda baby 0-24 mesi è pronto e sfogliabile online: un lavoro che ha impegnato tante persone, adesso è a portata di clic ma vale la pena raccontare come è stato realizzato. Quante volte vi è capitato di camminare per strada, imbattervi nella vetrina di un negozio e innamorarvi di un capo esposto? Così tante da non riuscire neanche a ricordarle tutte? Pensate a questa sensazione ed abbracciate un’intera collezione di piccoli abiti. Avrei voluto un bebè per sentirmi autorizzata moralmente a comprarli tutti!

Moda bambini - Servizio fotografico con vestiti stesi ad asciugare

HANAPIMAQuesto shooting fotografico di moda per bambini è nato da un’idea di Monica Jun Barbosi e Anita Vigl, che mi hanno fatto una proposta impossibile da rifiutare: essere la loro fotografa per la collezione primavera/estate 2013. Chi mi conosce sa che non riesco ad accettare alcun lavoro con cui non mi trovi in sintonia, se non sento affine il soggetto o non mi trovo in linea con l’impegno richiesto so che anche la qualità del servizio fotografico ne risentirebbe e allora preferisco declinare. Inutile scrivere che in questo caso è stato un colpo di fulmine! Fotografare per HANAPIMA è stata un’esperienza piacevole e istruttiva. Per dirne una, ho scoperto che il nome è composto da “ Hana”, che vuol dire fiore in giapponese, e “Pima” che è il nome di un tipo di cotone di origine peruviana. Un’unione perfetta per descrivere il lavoro delle creative che lo hanno inventato: sin da subito ho potuto immaginare la piccola tribù di bambini che, con capelli vaporosi e abiti delicati, avrebbero popolato il book fotografico. Non è poi così duro il lavoro dei fotografi di moda per bambini!

Loobook - Foto con tre bambini

Le cose più belle iniziano con il profumo di qualcosa. A farci caso, nei racconti da romanzo, così come nelle più genuine chiacchiere tra amici, un ricordo è spesso  associato a un odore particolare. Le foto per il catalogo di  HANAPIMA sono nate con l’odore del the appena fatto: il mio studio era chiuso per lavori di ristrutturazione ed ho invitato le stiliste a casa, per concordare il servizio fotografico, pensare al set e visionare i modelli, sorseggiando un the nero alla cannella ed arance…..the che ho sorseggiato per tutto l’inverno, regalo natalizio della mia cara amica Delphine, the che ormai non trovo più in Italia, povera me! Abbiamo subito trovato una grande intesa e sono giunta carica di aspettative e di energia al giorno fissato per lo shooting: l’idea di scattare per loro mi piaceva tantissimo e non vedevo l’ora di cominciare. Dal punto di vista prettamente stilistico, prima di fotografare, mi sono chiesta  “come posso cogliere lo spirito del brand con naturalezza?”.

Lookbook - Foto con due bambini in azzurro

Il mondo dei bambini è fatto di passioni improvvise e amori genuini, di giochi e di mutamenti improvvisi, tanto che è difficile riuscire a capire con grande anticipo come ci si dovrà confrontare. Non appena sono arrivati con le mamme al seguito, per un attimo ho temuto che avrei faticato a trovare le giuste composizioni fotografiche ( QUI qualche consiglio su come comporre una foto con bambini) Invece, le mamme sono state bravissime: li hanno fatti ballare, cantare e mi hanno dato modo di coglierli in espressioni di sincero divertimento. (QUI link a un post su come divertirsi in un set fotografico e l’intesa familiare) Il set scelto è stato essenziale, per dare il giusto risalto ai vestiti. La regina dei giochi sulla scena è stata la carovana in legno costruita apposta per l’occasione da Emanuela Solaroli  la mia supercreativa dalle mani d’oro che realizza abilmente ogni mio desiderio artigianale: è lei che realizza i cuori in gesso profumato per le gift box (QUI il post e qualche foto). E’ il logo di HANAPIMA fatto gioco, che i bambini hanno apprezzato moltissimo e che le stiliste hanno adorato.

Lookbook bambina in rosa

Per gli scatti con i bambini abbiamo passato quasi un’intera giornata in studio, compreso il pranzo, senza accorgerci quasi del tempo che passava. Poi sono seguiti per me i quattro giorni di still life.  Ho fotografato ogni pezzo, progettando a puntino lo scatto, coccolando anche un po’ gli abiti e – ora posso ammetterlo – innamorandomi pazzamente di un prendisole a righine bianche e rosse! Durante tutto il periodo di collaborazione tra me e le creative di HANAPIMA ci sono stati numerosi contatti,  con scambi di idee e risoluzione di dubbi: quando le donne progettano qualcosa insieme è possibile sentire le rotelle dell’immaginazione a chilometri di distanza!

Lookbook bambina - Rosa e azzurro

Ora il catalogo sta girando l’ Italia, toccando città come Roma e Milano, può essere sfogliato online sul sito di HANAPIMA e la mia vita si arricchisce di un’altra esperienza da ricordare, iniziata con un the a casa mia e finita in studio a cantare “Cicale-Cicale” di Heather Parisi, canzone riemersa magicamente dai buchi neri della mia memoria, che divertiva molto i bambini durante lo shooting!

Ah dimenticavo: nonostante non riesca ad andare in palestra da almeno due anni, ho scoperto di essere ancora capace di fare clic con l’indice destro alzando contemporaneamente la gamba sinistra come la mitica Heather! E son cose, eh?

Lascia un commento a questo post se ti va, lo leggerò con piacere.